Incastonata nello splendido paesaggio della costa sud della Sicilia occidentale, Mazara del vallo sorge sulle foce navigabile del fiume Mazaro.
Mazara vanta il primato di primo porto peschereccio d’Italia e gode di una strategica posizione nel mar Mediterraneo, tra Africa ed Europa.
Città dalle molteplici origini, Mazara mostra fieramente le impronte artistiche delle varie dominazioni che si sono succedute nel corso del tempo e che le hanno conferito una bellezza particolare.

Nel 1157, il grande geografo arabo El Idrissi parlando della la cittadina siciliana la definì come “una città splendida e superba, fondamentale per i mercanti e i viaggiatori arabi per esportare gli abbondanti prodotti dei nostri mercati”.
Antico scalo dei Fenici, Mazara rimase a lungo sotto l’egida della vicina Selinunte, prima dell’arrivo dei cartaginesi (intorno al V secolo A.C.) e la colonizzazione romana.
Furono proprio i Fenici a scegliere il nome di Mazar che significa “rocca” per designare la compattezza della città caratterizzata da labirintici percorsi e da strettissime stradine.

Ribatezzata la Selinuntina in epoca medievale, la città divenne un florido centro urbano durante la dominazione araba e normanna.
L’economia della città si basa principalmente sulla presenza di una flotta di pescherecci dedita alla pesca e su una consistente produzione ittica.
Situata a soli 200 chilometri dalle coste tunisine, Mazara è una città multiculturale e multietnica.
Le sue viuzze e i suoi vicoli possiedono un affascinante sapore orientaleggiante proveniente dalla comunità magrebina che ha saputo integrarsi facilmente e dallo stile arabo-normanno che caratterizza l’architettura e il disegno urbano.

Il fascino di Mazara è arricchito dalla presenza del porto-canale dove ha luogo quotidianamente un intensa attività legata alla vendita del pesce.
A poca distanza dai pescherecci corrosi dal mare, le grida dei venditori si mescolano alla brezza marina e le banchine del porto risplendono di pesce  fresco tra gli sguardi incantati dei passanti.
Accarezzata dai flutti del Mediterraneo, Mazara gode di un clima mite durante tutto l’anno che favorisce l’esplosione di una natura rigogliosa.
Il suo territorio si estende da Capo Feto a Capo Granitola alternando costa sabbiosa a zone rocciose.